Ci rivediamo,Paolino-La nostra prima via in Val Daone

Targhetta alla base

“Nessuno vuole essere Robin” non è la nostra prima via, ma la seconda. “Ci rivediamo,Paolino” è stato il primo esperimento da apritore per me, insieme all’ormai navigato Sandro.

A completare la formazione c’erano Nicholas e Paolo, addetti al lavoro sporco. Col senno di poi, sono convinto che la via sia stata proprio una “cavia”, nel senso che abbiamo cercato di trovare una linea logica in una zona di parete che di logico aveva ben poco.

Il mio interesse primario era sicuramente quello di dedicare qualcosa al mio amico Paolo Paoletti, che due anni fa se n’è andato e ha lasciato un malessere grande in me. Sebbene avessi perso mio papà qualche anno fa, non ci si abitua mai a quel dolore che sovrasta chi inerme rimane su questa Terra e inevitabilmente deve continuare ad andare avanti.

La via non è niente di che. C’è sicuramente di meglio in giro, anche se alcuni tiri nascondono passaggi interessanti da non sottovalutare. Spero che in qualche modo i ripetitori possano apprezzare i nostri sforzi.

Buone ripetizioni!

ACCESSO GENERALE

Raggiungere la Valle di Daone. Raggiunto il Lago di Boazzo, in Val Daone, continuare per la SP 27 superando il ponte sul Rio Danerba; subito dopo il ponte sulla destra c’è una grande costruzione (colonia estiva con chiesetta). Ci sono discrete possibilità di parcheggio a sx o poco oltre, sempre a sx.

ACCESSO

Subito sopra la colonia parte una marcata traccia (scarse segnalazioni bianco-rosse); imboccarla e continuare fino a individuare in breve segnalazioni gialle (punti e piccole frecce poco visibili) che in obliquo a dx portano su terreno boscoso ripido, ma pulito; seguirle fin sotto le evidenti placche situate sopra la Cascata di Danerba. Il primo itinerario che si incontra è “Un Tempo Furono Guerrieri”; tramite corda fissa su albero superare un breve salto roccioso, proseguire alla base della parete superando le targhette di attacco di “Cavalcando l’Orso“, “Per Chi Mi Hai Preso” e “Le Fiabe di Danerba” e continuare a traversare prima su ampia cengia e poi su placca insidiosa, se umida (fissa); al suo termine salire a sx per canale vegetato (fisse – la parete resta sulla sx nel senso di marcia) e proseguire diritti per il successivo, breve pendio boscoso. Un gigantesco abete caduto durante la tempesta di ottobre 2018 sbarra l’accesso alla base della parete. A dx attacca “In Viaggio per l’Anniversario”, a sx “Ci Rivediamo Paolino”.

Nicholas Ferrari Photo

Ci rivediamo,Paolino 270 mt 6a+ obbligatorio

Nicholas Ferrari Photo
ITINERARIO

L1: Salire in aderenza la placca muschiosa (passi tecnici prima del secondo e del terzo fix), quindi obliquare prima a dx e poi a sx superando un pilastrino e puntando a una rampa erbosa fessurata alla sua dx (friend facoltativi). Sosta su cengia erbosa sulla dx (fix zincati). Sfalsare le corde tra quarto e quinto fix per ridurre gli attriti (6a+ – 35 m);

L2: 
Obliquare a sx puntando a un primo sistema di fessure (friend) e al successivo fessurino con ch, più a sx; superarlo con passo delicato e tecnico (stando a dx) oppure aggirandolo a sx su risalti erbosi (soluzione meno interessante). Proseguire diritti fino a una macchia di alberi (1 cordone) e affrontare la placca nera soprastante. Superatala, continuare nel bosco verticale per ca 10 m (cordone) fino a un terrazzino dove si sosta. A dx c’è S2 di “In Viaggio…” (6a – 45 m);

L3: 
Obliquare a sx nel bosco puntando alla placca soprastante (grandi scaglie staccate alla sua base – attenzione!). Salire la placca (2 fix) e traversare a dx per placca umida e cengia erbosa (scaglie) fino a uno spigolo (fix di direzione). Rimontarlo a dx e salire in lieve obliquo a sx per bella placca a funghi (lasciare a dx un fix di “In Viaggio per…”) e dossi vegetati fino alla sosta su pulpito (5b – 45 m);

L4: 
Diritti per bella placca a funghi; al primo fix in lieve obliquo a dx nel mezzo di un’ampia rampa inclinata a dx puntando al secondo fix e a un larice con cordone; aggirare sulla dx un piccolo bombamento e tornare appena a sx a un varco tra alberi (betulle e aceri – cordone su acero) che consente di avere accesso al sistema di placche superiore; dal varco obliquare a sx per bella placca puntando alla sosta, poco visibile, poco sotto un cespuglio di rosa canina. Protezioni distanti, ma buoni knob ovunque. Sosta scomoda (5a – 40 m);

L5: 
È il tiro più bello: obliquare e traversare a dx per 50 metri scegliendo la linea migliore su placche e rigonfiamenti ricoperti di knob di tutte le dimensioni. 1 passo di VI- a 10 m dalla prima protezione, poco sotto la seconda. Tiro expo: vietato cadere. Con un po’ di perizia è possibile integrare con nut e BD 0.3. Sosta in comune con S5 di “Le Fiabe di Danerba” (5c – 50 m)

L6: 
Lasciare sulla sx i fix di “Le Fiabe” (bella placca erosa) e obliquare a dx per dosso terroso puntando a un grande albero sotto un’ultima erticalizzazione della parete; cordone su albero secco di direzione, sosta a fix su placca sulla dx (II – 20 m);

L7: 
Salire per placca e spigolo alla sua dx (fix) fino a poter rimontare una gobba con knob; quindi diritti per placca agli ultimi 2 fix di “In Viaggio per l’Anniversario” (6a – 35 m.)

Nicholas Ferrari Photo
DISCESA

Discesa: come per “In viaggio per l’anniversario” (possibilità di usare gli ancoraggi di S6 per CD2; o, in alternativa e in caso di necessità, proseguire verso l’alto per dossi rocciosi e boscosi fino a incrociare in breve (10’) una vaga traccia che tra alberi e rami abbattuti, seguita verso dx (nel senso di marcia), porta a un ponte di tronchi sul torrente Danerba; di qui al parcheggio per comodo sentiero (segnavia CAI SAT)

Pubblicato da Gianluca

Mi chiamo Gianluca Forti,amo arrampicare e allenarmi per raggiungere i miei obbiettivi. Il blog nasce per relazionare le vie che ripeto con i miei compagni di cordata. L'arrampicata è uno sport pericoloso,e chi lo pratica lo fa a suo rischio e pericolo. Non mi assumo nessuna responsabilità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: